Come divorziare in Inghilterra

Sono crescenti le domande di divorzio in Inghilterra. Breve guida su come divorziare in Inghilterra.​

Come divorziare in Inghilterra Divorzio in Inghilterra
Sono crescenti le domande di divorzio in Inghilterra. Breve guida su come divorziare in Inghilterra.​

Molte coppie italiane decidono di divorziare. In questo articolo ci occuperemo di come divorziare in Inghilterra e delle regole del divorzio in Inghilterra.

Prima del 2022 per poter divorziare in Inghilterra, l’istante doveva dimostrare la colpa dell’altro coniuge ed infatti la normativa prevedeva cinque grounds, ossia cinque motivi, che legittimavano la presentazione della domanda di divorzio.

Una volta che veniva notificato il claim, laddove la Corte avesse ritenuto fondata la richiesta del ricorrente avrebbe potuto rilasciare il Decree Nisi che era un provvedimento provvisorio che anticipava il successivo Decree Absolute con cui la Corte pronunciava la dissoluzione del matrimonio.

Il motivo principale che i ricorrenti lamentavano nella domanda di divorzio era l’intollerabilità della prosecuzione del matrimonio. L’onere della prova, il c.d. burden of proof era a carico del ricorrente che doveva dimostrare alla Corte la fondatezza della sua tesi.

Per completezza informativa va chiarito che il Decree Nisi era un ordine provvisorio di divorzio che veniva pronunciato dalla Court una volta che veniva accertato che erano stati rispettati i requisiti legali e procedurali per ottenere il divorzio.

Il Divorzio veniva pronunciato con il successivo Decree Absolute.

Questa era la disciplina di come divorziare in Inghilterra fino al 2022.

Nell’Aprile del 2022 c’è stata la riforma normativa che ha semplificato la domanda di divorzio dal momento che non è più necessario provare uno dei cinque motivi per legittimare il divorzio in Inghilterra.

Adesso si può presentare la domanda liberamente senza alcun onere probatorio.

Inoltre adesso la domanda potrà essere presentata anche congiuntamente.

Una volta presentata la domanda seguirà

  •  un periodo di riflessione di 20 settimane prima che sia emesso il Conditional Order simile al precedente Decree Nisi di cui sopra..
  • Successivamente alla pronuncia del Conditional Order il ricorrente potrà chiedere, dopo 43 giorni, il Final Order con cui si risolverà definitamente il matrimonio

Una volta che verrà pronunciato il Final Order il matrimonio sarà definitivamente sciolto e i coniugi passeranno allo status di divorziati.

L’articolo in questione riguarda la dissoluzione del rapporto matrimoniale,  ma non anche la regolamentazione della parte finanziaria che avrà una procedura separata.

Leggi anche la nostra guida su Come divorziare in Inghilterra se vi siete sposati in Italia.

Per restare aggiornato sulle principali news di diritto inglese, continua a seguire Coppola che attraverso le sue rubriche e i suoi articoli ti informerà stelle questioni legale, normative e giurisprudenziali inglesi, così che i cittadini italiani che vivono nel Regno Unito possono conoscere i loro diritti e le loro tutele legali.

 

Avv.Giuseppe Coppola – Lawyer – Diritto Inglese